Myanmar. Mare e spiagge

blog-single-image

Il Myanmar, ex-Birmania, è un Paese magico pronto a impressionarvi con i suoi stupa dorati, templi antichi e peculiari tradizioni. Nella parte ovest della penisola indocinese, il Myanmar si affaccia sul Mare delle Andamane e sul Golfo del Bengala. Le isole Andamane si trovano al largo della costa Birmana, ma appartengono politicamente all’India. Il Golfo del Bengala è un vero e proprio mare, e costituisce la parte settentrionale dell’Oceano Indiano che si racchiude in un’insenatura bagnando principalmente India e Myanmar.

Lungo queste coste si trovano località balneari molto rinomate tra i turisti europei, che non da molto hanno scoperto le bellezze esotiche di queste terre.

Ngapali Beach

La spiaggia più famosa della Birmania è sicuramente Ngapali: palme, resort, spiagge e acque azzurre, pesce fresco e succo di cocco sono le sue attrattive.

Il nome si dice derivi proprio da un italiano, che nostalgico di “Napoli” rinominò questo tratto di terra birmana (la pronuncia di “Ngapali” è infatti simile a quella della nostra città campana).

Ex-villaggio di pescatori, Ngapali mantiene la sua tradizione seppur sia diventata una mèta molto ambita dai ricchi del posto e da turisti occidentali. Il tratto di costa è lungo più di 3 km, ed è maggiormente affollato da novembre a marzo, durante l’alta stagione. L’aeroporto di Thandwe, cittadina a poco più di 6 km dalla costa, è molto vicino a Ngapali Beach, quindi raggiungere la spiaggia è davvero un gioco da ragazzi.

Qui si possono gustare calamari freschi e frutti di mare appena pescati: granchi, calamari e barracuda sono serviti all’ordine del giorno.

Dalla famosa Ngapali Beach si può assistere allo spettacolo del sole che cala sul Golfo del Bengala.

Località costiere preferite

Chaung Tha Beach e Ngwe Saung Beach, entrambe situate nei dintorni della capitale Yangon (ex-Rangoon), sono le località costiere preferite dai locali.

A Chaung Tha si possono osservare i birmani pagaiare sull’acqua, passeggiare a dorso di pony sulla spiaggia e giocare a calcio. Non è la spiaggia tropicale ideale per il turista, ma si è immersi nella natura. Poco distanti dal villaggio si trovano una palude di mangrovie  e un molo di legno che si slancia su di una spiaggia che costeggia il canale. Da Chaung Tha si può raggiungere in giornata la Whitesand Island, il cui nome tradisce la magnifica sabbia bianca ma anche il fatto che qua ci sia poca ombra sotto cui rifugiarsi.

Gli europei preferiscono Ngwe Saung Beach, lunga e tranquilla, ma priva di villaggi e abbondante di enormi resort. Con sabbia più fine, acque più pulite e un’estensione di 21 km di sabbia e palme, Ngwe Saung è la migliore per rilassarsi.  A un tiro di schioppo si trova il punto perfetto per fare snorkelling e bridwatching: Bird Island, che si può raggiungere con un’escursione in barca.

Vi abbiamo convinti ad andare al mare in Myanmar?

Se volete raggiungere con noi queste magnifiche spiagge esotiche, siamo a vostra disposizione. Contattateci!

blog-single-image