Viaggio in Cile. Informazioni utili

blog-single-image

Prendete una cartina ed osservate attentamente il Sud America. Sulla mappa il Cile appare stretto e lungo. Ciò vuol dire che organizzare un tour in questo Paese può prevedere un'accurata pianificazione. Un viaggio in Cile è sinonimo di lunghe distanze, paesaggi variegati e soprattutto una varietà di climi. Se pensate di partire sappiate che il Cile ha tutto ciò che i viaggiatori possono desiderare: deserti, città pittoresche, lagune, vulcani, ghiacciai, fiordi.

Lasciatevi trasportare in nuova avventura, il Cile saprà ricompensarvi. In questo post parleremo in generale della nazione facendovi conoscere aspetti fondamentali per organizzare il proprio viaggio.

Quando andare in Cile

In generale il periodo migliore per visitare questo Paese è quello che va da settembre a maggio, quando le precipitazioni sono meno abbondanti e le temperature più alte. Abbiamo già detto che il clima del Cile varia a seconda delle aree. Al nord, nella zona desertica, si registrano forti sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte; il centro è caratterizzato da clima è di tipo mediterraneo mentre al sud è di tipo continentale con temperature medie di + 12° C. Ancora più a sud, nella Patagonia cilena, il clima è freddo con temperature minime che variano tra – 15 ºC e + 5 ºC.

Come arrivare in Cile

Il principale aeroporto in Cile è lo scalo internazionale "Comodoro Arturo Merino Benítez" di Santiago de Chile, la capitale del Paese. Altri aeroporti di riferimento sono quelli di Calama, per visitare il nord, e di Punta Arenas, nella Patagonia.

Documenti necessari per entrare in Cile

Non è necessario richiedere il visto per soggiorni turistici fino a 90 giorni. All'arrivo è richiesto il passaporto con validità residua di almeno sei mesi.

La valuta in Cile

La moneta utilizzata è il Peso cileno. Una curiosità: il linguaggio colloquiale ha creato termini specifici per fare riferimento ad alcune monete e banconote. Ecco che "luka" o "luca" è legata alla banconota da 1.000 pesos, "quina" a quella 500 pesos e "gamba" a quella da 100 pesos.

Il fuso orario in Cile

L'ora legale locale vige tra settembre e aprile. In questo periodo la differenza oraria con l'Italia è di quattro ore in meno; sei sono le ore di differenza quando in Italia è in vigore l'ora legale, cinque nel resto dell'anno.

Cosa vedere in Cile. I top 5

Isola di Pasqua. Nel cuore dell'Oceano Pacifico l'enigmatica Rapa Nui è identificata con i moai, figure monolitiche sparse un po' ovunque luongo il suo territorio. Rapa Nui è anche l'isola dei vulcani spenti, dei cavalli allo stato brado, delle calette nascoste.

Deserto de Atacama. Partite da San Pedro de Atacama per visitare quello che è il deserto più arido al mondo. La Valle de la Luna è una destinazione imperdibile dominata dal Volcan Licancabur.

Parco Nazionale Torres del Paine. Vette innevate si alternano a spazi aperti sconfinati, specchi d'acqua turchesi si contrappongono foreste rigogliose. Quest'area protetta è un capolavoro della natura dominato dai Cuernos del Paine, guglie granitiche simbolo del Parco.

Valparaiso. Il più importante porto cileno è anche una città dal fascino fuori dal tempo. Valparaiso si estende su 42 colline accessibili tramite funicolare. Il suo centro è dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

Parco Nazionale Lauca. Nel nord del Cile è una tappa imperdibile. Il lago Chungará riflette i vulcani Pomerape e Parinacota dalle cime innevate. Qui la fauna selvatica è facilmente osservabile: vigogne, nandù, condor delle Ande, volpi abitano quest'area protetta dichiarata Riserva della Biosfera dall'UNESCO.

CONTATTA MUNDO ESCONDIDO PER UN PREVENTIVO VIAGGIO IN CILE

blog-single-image