Viaggi in Namibia

Meraviglie della Namibia

In questo momento non sono programmate date di partenza. Richiedi un prenvetivo per tutte le tue richieste.
Giorno 1 - ITALIA – WINDHOEK
Partenza con volo di linea per Windhoek, dove l’arrivo è previsto il giorno successivo.
Giorno 2 - WINDHOEK – OMARURU
Arrivo all’aeroporto di Windhoek e partenza in direzione nord per il lodge situato nei pressi di Omaruru. Arrivo nel pomeriggio e resto della giornata a disposizione per il relax. Pensione completa con pranzo al sacco.
Giorno 3 - OMARURU – PARCO NAZIONALE ETOSHA
Dopo colazione partenza per il Parco Etosha, visitando lungo il percorso il meteorite di Hoba che, con il peso di oltre 60 tonnellate, è il più grande mai caduto sulla Terra, precipitato oltre 80 mila anni. Nel pomeriggio arrivo nell’area orientale del Parco Etosha, una delle più importanti aree protette del subcontinente africano, che si estende su 22.000 kmq di superficie. Sistemazione in lodge, situato a pochi minuti dall’ingresso orientale del parco e, se il tempo a disposizione lo permette, primo safari per l’avvistamento degli animali. Pensione completa
Giorno 4 - PARCO NAZIONALE ETOSHA
Dedichiamo la giornata alla scoperta del parco Etosha. Il suo singolare ambiente è il risultato dei profondi mutamenti subiti durante le varie ere geologiche. Il cuore della riserva è occupato dall’Etosha Pan, un’immensa e straordinaria depressione salina con un diametro di 100 chilometri circa, che durante la stagione delle piogge si trasforma in un lago. Le sorgenti perenni che sgorgano lungo i margini e le pozze d’acqua permanenti attirano, durante la stagione secca, un grande numero di animali e uccelli. L’area del parco è l’habitat di giraffe, zebre, svariate specie di antilopi tra cui il raro kudu maggiore e l’eland, grandi branchi di elefanti, rinoceronti, gnu, oltre ai predatori della savana come leoni e leopardi. Nel tardo pomeriggio arrivo e sistemazione nel lodge situato fuori dal cancello meridionale del parco. Pensione completa.
Giorno 5 - PARCO NAZIONALE ETOSHA – DAMARALAND
Seconda giornata di safari all’interno del Parco Etosha, fondato nel 1907, all’epoca in cui la Namibia era ancora una colonia tedesca. Durante la giornata ci imbatteremo in numerose specie di animali selvatici; tra gli uccelli vanno citati gli struzzi, i grifoni e varie specie di aquile e gru. Nel parco nidifica anche la rara cicogna nera il cui incontro è però alquanto raro. Nel tardo pomeriggio arrivo in una zona di concessione e sistemazione in lodge. Pensione completa.
Giorno 6 - DAMARALAND
Partenza in direzione del Damaraland, visitando lungo il percorso Otjikandero, villaggio Himba in cui vivono bambini orfani di cui si prendono cura alcune volontarie dello stesso popolo. È il primo progetto di questo genere in Namibia: con il ricavato proveniente dalle visite guidate la fondazione è in grado di fornire cibo e altre primarie necessità. La popolazione Himba vive ancora in modo tradizionale: i villaggi, in tipico stile africano, sono costituiti da agglomerati di semplici capanne di rami e paglia. Le donne, che nutrono un particolare culto della bellezza del corpo, ricordano per lineamenti ed usanze le popolazioni nilotiche; il corpo è spalmato di argilla rossa e ornato con semplici oggetti in ferro, osso, cuoio e conchiglie. Procedendo, ben presto si intravedono gli aspri profili delle alture di Twyfelfontein. In questo caos geologico si trovano centinaia di pitture e graffiti, opera degli artisti-sciamani boscimani che frequentarono la zona per migliaia di anni. Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione in campo tendato. Pensione completa con pranzo al sacco.
Giorno 7 - DAMARALAND
Visite nei dintorni di Twyfelfontein: oltre al sito rupestre, scopriremo la “Foresta pietrificata”, dichiarata Monumento Nazionale. Qui giacciono riversi al suolo i tronchi di grandi alberi, vissuti circa 200 milioni addietro e pietrificati in seguito alla lenta sostituzione delle molecole organiche con sali minerali. Nel pomeriggio escursione in fuoristrada con i rangers locali nell’aspra regione desertica del Damaraland, tra paesaggi e atmosfere inconsueti, alla ricerca degli "elefanti del deserto”, ovvero di pachidermi adattatisi alla vita nelle terre aride. Quando il loro corridoio di migrazione verso Etosha fu sbarrato dai recinti delle fattorie, gli elefanti del Damaraland si abituarono al nuovo ambiente seguendo le fluttuazioni della vegetazione e delle pozze d’acqua. Il risultato apparente è che questi animali sono più pallidi dei loro “colleghi”, il loro corpo è più snello, le zampe più lunghe. Rientro al campo tendato. Pensione completa con pranzo al sacco.
Giorno 8 - DAMARALAND – RISERVA DI CAPE CROSS – SWAKOPMUND
Dopo colazione partenza per la costa atlantica con destinazione Swakopmund. Lungo il tragitto sosta per la visita della Riserva di Cape Cross, che ospita la più grande colonia di otarie dell’Africa australe: 90.000 semplari ammassati sulle rocce battute dalle onde dell’Atlantico, apparentemente noncuranti delle frotte di sciacalli che si aggirano in cerca di prede. Il promontorio di Cape Cross è stato inoltre, nel 1486, il primo approdo, lungo la costa della Namibia, dei Portoghesi guidati da Diego Cão. Arrivo a Swakopmund e sistemazione in hotel. Mezza pensione che include il pranzo al sacco.
Giorno 9 - SWAKOPMUND – ESCURSIONE A SANDWICH HARBOUR
Partenza in direzione di Walvis Bay, che dista una trentina di chilometri da Swakopmund, per l’escursione a Sandwich Harbour. La grande attrattiva, qui, è costituita dalla vasta laguna interamente circondata dalle dune. In questo ambiente grandioso e selvaggio nidificano a migliaia diverse specie di volatili. La peculiarità del percorso è costituita dal fatto che la pista praticabile solo da fuoristrada corre letteralmente tra il litorale e le dune. La laguna di Sandwich Harbour è formata da infiltrazioni di acqua dolce dall'acquifero sotterraneo. Qui avremo tempo di ammirare il panorama, passeggiare sulla spiaggia in cerca di fenicotteri e pellicani o scalare le dune adiacenti al mare. Ritorno all’hotel nel tardo pomeriggio. Mezza pensione che include il pranzo al sacco.
Giorno 10 - SWAKOPMUND - DESERTO DEL NAMIB
Lasciamo la costa in direzione del deserto del Namib. Visita, ad una quarantina di chilometri da Swakopmund, della Valle della Luna. Qua e là, come un miraggio, si staglia lo strano profilo della Welwitschia Mirabilis, la millenaria pianta fossile considerata un vero e proprio miracolo botanico. Arrivo a Sossusvlei e sistemazione in campo tendato. Il resto del pomeriggio è a disposizione per il relax. Pensione completa.
Giorno 11 - DESERTO DEL NAMIB
La giornata inizia con i colori dell’alba che accendono le dune del Namib. Oltre a quelle di enormi dimensioni, esse presentano svariate conformazioni: il draa consiste di increspature regolari e alte poco più di mezzo metro, presenti sui declivi delle dune più grandi; vi sono poi le basse dune a substrato arbustivo, poco elevate ma capaci di superare il chilometro di lunghezza, mentre i venti che soffiano da direzioni diverse possono dare origine alle dune a stella. In questa regione, comunque, tutte sono accomunate dal particolare colore rosso, declinato in svariate sfumature. Ciò che ha dell’incredibile è il fatto che lo spessore della sabbia sotto i nostri piedi sia di circa 200 metri, molto maggiore rispetto alla profondità media riscontrabile negli altri deserti del mondo. Tra una duna e l’altra si abbarbicano gelosamente alla vita contorti alberi di acacia e di altre essenze spinose. Visitiamo la cosiddetta Duna 45, la più celebre e fotografata, Sossusvlei, nel cuore del deserto del Namib, e la depressione naturale di Deadvlei dove si assiste invece a uno spettacolo straniante: decine di alberi morti e anneriti dai secoli punteggiano una distesa piatta di sabbia bianca. Un tempo questa era un’oasi, ma lo spostamento delle dune interruppe il corso della fiumara che l’alimentava, dando origine al bizzarro spettacolo. Dedichiamo il pomeriggio alla visita del canyon di Sesriem, una delle maggiori attrazioni naturali della regione: lunga un chilometro e profonda fino a 30 metri, questa tormentata fenditura è stata scavata nelle rocce sedimentarie – nell’arco di circa 15 milioni di anni – dalle brevi ma violente piene dello Tschaub, un corso d’acqua asciutto per gran parte dell’anno. Nei punti dove il canyon è più stretto (fino a un minimo di un paio di metri) si formano polle d’acqua perenni, dove gli animali selvatici possono abbeverarsi. Rientro al lodge. Pensione completa.
Giorno 12 - DESERTO DEL NAMIB – DESERTO DEL KALAHARI
Partenza per il deserto del Kalahari. Arrivo in tarda mattinata e sistemazione in lodge. Questa immensa distesa è formata a perdita d’occhio da dune di sabbia rossa, punteggiate solo da una sporadica vegetazione fatta di acacie e ciuffi di erbe coriacee. Qui vivono le snelle antilopi springbok e i massicci orici gazzella (detti gemsbok), oltre a struzzi, sciacalli e porcospini; la caratteristica otarda di Kori, uno dei più grandi uccelli in grado di volare, e colonie di uccelli tessitori che spesso colonizzano interi alberi di acacia, completano il paesaggio. È in questo luogo affascinante, ma poco ospitale, che il popolo dei San (più noti come Boscimani) si è insediato fin dalla notte dei tempi, vivendo di caccia e dei pochi frutti del deserto. Nel pomeriggio safari panoramico per ammirare le dolci dure rosse del Kalahari e gli animali che le popolano. Pensione completa.
Giorno 13 - DESERTO DEL KALAHARI – WINDHOEK
Dopo colazione partenza per Windhoek, arrivo e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio breve visita della città e tempo a disposizione per il relax. Pensione completa.
Giorno 14 - WINDHOEK – ITALIA
Prima colazione. Tempo a disposizione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia.
Giorno 15 - ITALIA
Arrivo in Italia.

Quota solo tour a persona in camera doppia :

Dal 07 Maggio al 25 Giugno 3100 Euro
Dal 02 Luglio al 29 Ottobre 3330 Euro
Dal 05 Novembre al 17 Dicembre 3100 Euro

 

La quota di viaggio include:


- Tour della durata di 13 giorni/12 notti (minimo 2 - massimo 14 partecipanti)
- Sistemazione in camera doppia nelle strutture indicate o similari di pari standard
- Trattamento pasti come da programma
- Attività come da programma
- Ingresso ai parchi come da programma
- Trasferimenti da/per l'aeroporto di Windhoek
- Truck Isuzu 4x4 da 14 posti e Toyota Land Cruiser Overland 4x4 da 6, 8 e 10 posti
- Guida in italiano
- Ingressi
- Assistenza in loco
- Assicurazione medico/bagaglio

La quota di viaggio non include:

 

- Voli internazionali e tasse aeroportuali

- Supplemento camera singola (450 Euro)

- Pasti non indicati nel programma e bevande ai pasti

- Attività non indicate in programma

- Mance

- Extra di carattere personale

- Assicurazione annullamento viaggio

 

PREVENTIVO

Richiedi il tuo preventivo per questo viaggio

E' un viaggio di nozze?    Si    No
Ha bisogno del volo intercontinentale?    Si    No
Dati anagrafica del richiedente:
NUMERO VIAGGIATORI
Adulti:
Infanti:
Bambini (2-7 anni):
Bambini (8-11 anni):
Bambini (12-16 anni):
 

* Approvo l'utilizzo dei dati personali in base al D. Lgs. 196 del 2003 il cui testo dichiaro di conoscere

* Desidero iscrivermi alla vostra newsletter per restare in contatto con voi.