Viaggi in Oman

Nomad Oman

Vogliamo proporvi un'Oman differente e meno turistico, con un buon connubio tra storia, natura e tradizioni
Giorno 1 - Volo di linea ed arrivo a Muscat
Partenza dall'Italia con il volo di linea diretto o con scalo, migliore per le vostre esigenze di tempo e aeroporto disponibile e anche di offerta tariffaria. Arrivo a destinazione in tarda serata o prime ore del nuovo giorno. Accoglienza in aeroporto e trasferimento nella struttura alberghiera scelta in città.
Giorno 2 - Alla scoperta della dolce Muscat
Half-day city tour.  Visita della Grande Moschea di Muscat, del mercato del pesce di Mutrah, corniche di Mutrah, museo etnografico Bait Al Zubair, Al-Alam Palace (solo esterno) e vista sui forti Al Jalali ed al Mirani. Visita del souq di Muscat, pranzo in ristorante locale e rientro in hotel/bnb. Pomeriggio libero.  Ci sono molti ristoranti che propongono cucina locale per la sera a Muscat a buon prezzo e sul lungomare, anche di ottimo pesce.
Giorno 3 - Sorgenti, forti e villaggi tra le oasi
Colazione e partenza per Nakhal, nella regione di Al Batinah. Stop fotografico al forte, e prosecuzione verso la vicina sorgente di Ayn Thowarah. Qui vedremo il primo tipo di falaj (una costante in Oman), ovvero una specie di sorgente e potremo fare una breve sosta e bagnare i piedi in acqua come fanno i locali presenti. Decine di pesciolini si avvicineranno ai piedi effettuando una particolare pedicure. Proseguimento verso il vicino forte di Rustaq, che fu più volte capitale. Visita del forte e prima spiegazione sulla storia dell'Oman e dei suoi forti. proseguimento verso il villaggio di Bilad Al Sayt e i suoi bellissimi terrazzamenti coltivati, attraverso l'off-road del wadi bani-awf. Questa pista attraversa la catena montuosa dell'Hajar Mountain, incrociando piccoli villaggi montani e scorci sulle montagne. La pista ha una durata di percorrenza di un paio di ore, e prima di arrivare a Bilad Sayt, ci fermeremo nello small snake canyon...un piccolo canyon generalmente pieno di acqua, e successivamente a pranzo a Bait Bimmah, un piccolo rifugio gestito da locali.  Una volta arrivati a Bilad Sayt sarà possibile, volendo percorrere un breve sentiero di trekking.  Il villaggio è una piacevole scoperta uscendo dal wadi, con le sue terrazze verdi e la valle in cui è situato poi trasferimento a Misfat al Abreen, altro suggestivo villaggio locale. Qui cena e pernottamento in una casa tradizionale ristrutturata misfah Old House.
Giorno 4 - attraversando la storia dei forti fino alla mitica Nizwa
Visita e passeggiata per Misfat al Abreen (possibilità di trekking, se richiesto ed aggiustando il programma di conseguenza), poi trasferimento nella vicina Al Hamra.  Qui l'intero villaggio è rimasto come decine di anni fa, con le case costruite come da tradizione in saruj (una miscela di fango, ghiaia e paglia). Passeggeremo per il villaggio fino a raggiungere Bait al Safah, una casa tradizionale restaurata e diventata museo. All'interno alcune donne illustrano, praticamente, alcune produzioni tipiche locali, come la produzione di saponi profumati o la produzione della gahwa (caffè arabo). Proseguiremo poi per Wadi Ghul, per godere qui della vista. Pranzo e poi spostamento verso Bahala.  Il forte di Bahala è patrimonio dell'UNESCO e data le sue origini all'epoca del dominio persiano in Oman, una passeggiata al suo interno consente di immergersi in un passato molto lontano nel tempo. Prosecuzione verso il vicino a bellissimo forte di Jabreen.  Questo castello è stato la dimore di uno degli imam più illuminati della storia dell'Oman. Religiosissimo, amante delle arti e della cultura, contribuì significativamente alla scolarizzazione della popolazione sotto il suo regno ed al posizionamento dell'Oman tra i paesi più 'acculturati' nello scenario della zona e dell'epoca. Il castello è ottimamente conservato e merita una visita approfondita ed accurata.  Successivamente trasferimento a Nizwa e pernottamento in hotel/bnb.
Giorno 5 - Gente e tradizioni Omanite, villaggi di montagna e campo tendato
Visita del forte, del castello e del souq di Nizwa. Questa visita occuperà quasi tutta la mattinata. Se effettuata di venerdì, consentirà di vedere il mercato del bestiame. Ogni venerdì, la mattina presto, il mercato del bestiame d Nizwa raduna da sempre tutta la gente dei villaggi vicini,e non solo, per vendere/comprare il loro bestiame. In questa occasione il souq si riempie di donne in costume tradizionale, ovvero con la maschera di gatto nera, tipica della regione di Ash-sharquiyya. Successivamente alla visita di Nizwa, ci si sposta verso Jabal Akhdar, per visitare i villaggi di montagna e gli scenari della zona. Alla discesa, si visiterà il falaj di Birkait Al Mauz. Birkait al Mauz significa 'orto di banane', a significare la prosperità e fecondità di questi terreni. Camminando nel villaggio, e passando le sue coltivazioni, vedremo a tutti gli effetti come funziona il sistema del falaj/sorgente canale. Dalla sua fonte, ai singoli campi privati. Spostamento poi a Wahiba Sands per la cena e il pernottamento in campo tendato nel deserto d Rumlat Al wahiba. Partendo presto la mattina, si può arrivare a wahiba ancora con la luce e godere del tramonto.
Giorno 6 - verso la costa : la bella Sur e la riserva delle tartarughe marine
Breve dune drive (se piace) la mattina presto, colazione e visita di una tena beduina dove una donna spiegherà un po' qual'è la vita qui nel deserto. Partenza per wadi bani khaleed, un wadi tappa obbligata in Oman. Qui è possibile scegliere ove immergersi, passeggiando lungo le rocce bianche adiacenti l wadi, e fare il bagno, osservando l'accortezza di tenere una t-shirt e dei mini shorts per le donne. Ci sono strutture per cambiarsi successivamente. Vedremo anche qui il falaj locale ed è possibile una breve sosta nel vicino villaggio, per osservare il sistema di distribuzione delle acqua, ancora utilizzato in modo tradizionale in questo villaggio.  Solo a wadi bani khaleed ormai, si scandisce ancora il passare del tempo per calcolare la distribuzione dell'acqua del falaj tra le famiglie locali, senza orologio, ma sulla base dello spostamento del sole di giorno, e delle stelle di notte. Dopo il wadi, spostamento verso la città costiera di Sur, bellissima. Con le sue casette bianche che spiccano sulla roccia gialla, tipica dell'Oman, a contrasto col turchese del mare. Qui visiteremo la fabbrica dei Dhow (le tipiche imbarcazioni arabe, di cui l'Oman ha tradizione costruttiva plurisecolare), l'unica che rimane attiva in Oman. Poi passeggiata a Sur, e doverosa sosta al faro della città. Sur è anche rinomata per il suo ottimo karak chai, un te tipico dell'Oman (e dell'india), che si può degustare per una breve sosta, nel bar del porto prima che la giornata finisca, spostamento nella vicina Ras al Hadd, piccolo paese di pescatori, dove sarà possibile cenare con un bbq a base di pesce sulla spiaggia. Dopo cena, opzionale ma consigliato, trasferimento nella vicinissima Ras Al Jinz, alla turtle reserve, per effettuare una visita notturna della riserva delle tartarughe, che nidificano durante tutto l'anno (con diversa intensità) su questa spiagge protette.  Dopo cena si può pernottare nella riserva, oppure in una beach house a ras al hadd. Ci sono beach house provviste di camerieri.
Giorno 7 - La costa del sud e l'isola di Masirah
Da Ras al Jnz ci si sposta verso sud lungo la spettacolare costa dell'Ash Sharquiyyah. Lungo alcuni tratti si avranno a sinistra le dune del deserto ed alla propria destra l'azzurro dell'Oceano Indiano. Arrivo al porto di Shannah e imbarco verso l'isola di Masirah. la percorrenza dura all'incirca un'ora. L'intero pomeriggio è dedicato alla visita dell'isola e delle sue spiagge. Pernottamento sulla spiaggia al Masirah Beach camp (possibilità di camere con bano completo privato, e attrezzatura per bbq o in alternativa sulla costa.
Giorno 8 - Laguna di Bar e la spiaggia bianca di Khaluf
Partenza da Masirah, rientro a Shannah e da qui in direzione di Bar al Hikmann, una laguna meta di migrazione per svariate specie di uccelli, dove ci fermeremo per una rilassante sosta fotografica. Proseguimento verso la bellissima spiaggia bianca di Khaluf per una sosta ed un bagno e il pranzo. Dopo pranzo partenza verso Duqum, e qui visita del rock garden. Successivamente ci dirigeremo verso Ras Madrakah, con la sua spiaggia bianca, circondata dalla roccia vulcanica di colore vicino al nero
Giorno 9 - Ancora più a sud tra dune e spiaggie verso Salalah
Da Ras Madrakah partenza verso Al Jazir. A 7 km dal villaggio si situa uno dei siti più suggestivi della costa, la pink lagoon. Qui un'alga particolare colora le acque della laguna di rosa, facendo contrasto al vicino colore del mare e delle mangrovie. Questa laguna è stagionale. Piena di acqua durante l'estate, è possibile che abbia ancora tutta la sua bellezza nei mesi successivi, come che sia rimasta poca acqua. Occorre solo provare, è comunque situata lungo la strada. Il percorso prosegue verso sud lungo la costa fino ad arrivare ad Ash Shuwaimiyyah. Qui sosteremo a lungo per rilassarci, visitando sia il wadi che la spiaggia. la giornata prosegue verso Mirbat, finalmente nel sud dell'Oman, nella regione del Dhofar. E' prevista una breve sosta intermedia al villaggio di pescatori di Hasik. A Mirbat sosteremo per la cena in un ristorante locale. E' anche possibile dormire in questa città, ma si tratta di un alberghi molto modesti, quindi di base, a meno che non sia richiesto differentemente, ci sposteremo a Salalah per la notte.  A Salalah, strutture e hotels di tutte le categorie.
Giorno 10 - Salalah e i suoi souq
Intera giornata dedicata alla visita dell'area di Salalah e dintorni. Mirbat, Taqah, Khor Rori, Museo dell'incenso, vicino sito di AlBaleed, sito naturalistico di Al Mughsayl e possibilità di sostare nella vicna spiaggia di Al Mughsayl, oppure di godere del tramonto a Wadi Darbat.  In serata visita del souq di affa. Nel caso in cui ci fosse un particolare interesse per i souq, a Salalah ce ne sono tre e pianificheremo di conseguenza, su richiesta.
Giorno 11 - Relax area costiera e Mar Arabico di Salalah
Intera giornata di riposo e relax. possibilità di scelta tra numerose spiagge e attività acquatiche, oppure possibilità di fare un escursione nel deserto del Rub Al Khali. Consigliata anche la spiaggia di Fazaya, dove possiamo portarvi su richiesta. Non è una spiaggia attrezzata, occorre una piccola passeggiata per arrivarci, è a circa 50 minuti da Salalah, ed è molto bella.
Giorno 12 - Rientro a Muscate lungo la costiera con possibile sosta a Sinaw
Si torna verso Muscat percorrendo la strada interna, più rapida di quella costiera fatta per scendere. Partenza alla mattina da Salalah o da Thumrait, sosta al Wadi Dawkah (wadi disseminato dagli alberi dell'incenso, che hanno fato la fortuna del Dhofar nella storia), e proseguimento verso Haima. Da qui, lasceremo la strada principale, per dirigerci verso il santuario degli Orici Arabi. Per accedere a questa riserva naturale occorre richiedere con anticipo un permesso. Proseguimento verso nord. Se questo giorno cade di mercoledì si può dormire nei pressi di Sinaw, e la mattina presto del giorno dopo visitare il camel market locale. E' molto meno turistico del mercato di Nizwa.
Giorno 13 - Rientro a Muscat e volo di ritorno in Italia
Sveglia presto, visita de mercato di Sinaw, poi rotta verso Sur, per percorrere il tratto costiero mancante. Quindi breve sosta a Tiwi, Wadi Shab, Sink Hole, e rientro a Muscat per le ore 16.00.  Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro notturno. NB : si può modificare il viaggio restando a Salah e rientrando poi in aereo direttamente a Muscat.

Cari amici viaggiatori, questo tour che vi proponiamo è molto particolare ed interessante

perché vi permetterà di scoprire zone intatte e poco battute dal turismo classico e solito.

Sopratutto il sud del paese spesso trascurato dagli operatori e dai visitatori si rivelerà

uno scrigno di sorprese. Tuttavia in diverse località rurali e di villaggio, gli alloggi sono

semplici e senza pretese. Vi inviitamo a capire se potete affrontare qualche eventuale

disagio di sistemazione, rinunciando alle classiche comodità a favore di un itinerario più

corrispondente alla realtà e alla cultura omanita. Altrimenti giocoforza vi consigliamo di

optare per un tradizionale itinerario classico con sistemazioni di hotels in città.

 

QUOTA DI VIAGGIO PER PERSONA SU RICHIESTA

in base ai servizi desiderati : guide, sistemazioni, numero di partecipanti (minimo 2)

informazioni e preventivi su misura anche con eventuali modifiche

 

PREVENTIVO

Richiedi il tuo preventivo personalizzato

VARIE
Ha bisogno del volo intercontinentale?    Si    No
Eventuale estensione al tour:
Guide:
Categoria di alloggio:
E' un viaggio di nozze?    Si    No
Dati anagrafica del richiedente:
NUMERO VIAGGIATORI
Adulti:
Infanti:
Bambini (2-7 anni):
Bambini (8-11 anni):
Bambini (12-16 anni):
 

* Approvo l'utilizzo dei dati personali in base al D. Lgs. 196 del 2003 il cui testo dichiaro di conoscere