Viaggi in Birmania

Naga Adventure

Un tour particolare ed esclusivo nei villaggi dei Naga, ancestrale tribù di guerrieri, per il loro Capodanno, in un Myanmar diverso. Itinerario: Yangon - Tamanthi - Leshi - Homalin - Mandalay - Inle
Giorno 1 - ITALIA - YANGON
Voli di linea per Yangon. Pasti a bordo.
Giorno 2 - YANGON
Assistenza al arrivo. Visita della ex- Rangoon, icona del Myanmar di ieri e di oggi, coinvolgente e ricca di contraddizioni che le rendono il fascino antico di cui è sempre stata nota, fin dall'epoca vittoriana, come amalgama di archietture, tradizioni, etnie, come il quartiere cinese Theingyi Zei, quello indiano con la chiassosa e variopinta Sri Kali, i decadenti edifici coloniali del XIX sec. fra cattedrali, palazzi e viali di britannica memoria, lo sfarzoso Buddha Lokeshwara , a Chauktagyi e la spettacolare Shwe Dagon, risalente al 648 a.C. con il suo pinnacolo dorato , adorno di gemme e pietre preziose, che veglia , con le sue guglie, cappellette, viali e chiostri, la città vecchia dalla sua altura sacra , la Thaingottare. Incontro con una comunità di monache a Nyaung Aung, dove litanie e preghiere sono ancora recitate nella antica lingua dei deva, il pali. Cena. Pernottamento.
Giorno 3 - YANGON - HTAMANTHI
Colazione. Trasferimento alla partenza. Volo di linea per Homalin. Assistenza al arrivo. Attraversamento del fiume Chidwin, a Pinmar. Pranzo. Arrivo nel pomeriggio . Pernottamento presso le case degli abitanti, nel villaggio di etnia kachin.
Giorno 4 - HTAMANTHI - LESHI
Colazione. Trasferimento a Leshi, insediamento Naga dove si svolgeranno le giornate di celebrazione del Capodanno . Incontro con la popolazione che vi accoglie nelle sue case tipiche . Pensione completa e pernottamento.
Giorno 5 - LESHI
Colazione. Prima giornata di partecipazione ai rituali e alle tradizionali celebrazioni dei Naga, una delle etnie pigmee dichiarate patrimonio dell ' Unesco per la loro complessa e affascinante struttura divisa in caste e ancora legata ai rituali pagani e al culto dello spiriti degli antenati e dei guerrieri , dagli adorni costumi e abili arcieri e cacciatori di teste, antica pratica in uso fino agli inizi del secolo scorso. Pensione completa. Pernottamento.
Giorno 6 - LESHI
Colazione. Seconda giornata di partecipazione ai rituali e celebrazioni dei Naga, come il rito del fuoco e le danze propiziatorie al suono dei tamburi sacri, per vivere il fascino di questa tribù antichissima. Pensione completa. Pernottamento.
Giorno 7 - LESHI - HOMALIN
Colazione. Trasferimento al villaggio Pinmar e traghetto lungo il fiume Chidwin. Assistenza al arrivo e prosecuzione per Homalin. Pranzo. Escursione a una delle miniere d'oro di cui la zona ne è sempre stata abbondante ( questa visita è da richiedersi, previa autorizzazione ). Pernottamento in tipica locanda.
Giorno 8 - HOMALIN - MANDALAY
Colazione. Trasferimento alla partenza. Volo di linea per Mandalay. Assistenza al arrivo. Visita della città vecchia, attivissimo centro di formazione monastica fin dal XVIII secolo e forgiata dalle architetture celebrative dei regnanti Konpaung, che la arricchirono di magnifiche costruzioni ,fra cui citare il Sandamuni, il tempio-labirinto del Kuthodaw, comunemente nota come il libro più grande del mondo per le 729 lastre di pietra raffiguranti le phitritaka buddiste , i monasteri di Atumashi e Shwenandaw, il Palazzo Dorato, con il mirabile chiostro in legno di cedro, elegantemente scolpito e la Cittadella Proibita , circondata da fossati e muraglie, dove si trovava la reggia ed i suoi circa centottantasei palazzi e residenze di corte. Sosta in alcuni laboratori artigianali per la lavorazione delle marionette guardiane e dei pregiatissimi arazzi kalaga. Mundo Escondido vi porta in una tipica sartoria , dove indosserete il longyi o sarung, l'abito tipico del Myanmar. Pernottamento.
Giorno 9 - MANDALAY
Colazione. All'alba (ore 5 - 5:30) sveglia molto presto per assistere, nella pagoda Mahamuni, bel esempio di struttura rakhine del XIII sec., alla cerimonia del lavaggio del volto del Buddha Lokesh Wara. Si prosegue per Mingun, sito reale lungo le sponde del Irrawaddy, noto per la Pahtodawgyi o pagoda Pondaw, incompiuta, del re Alawth-Bu e la Shymbyurme, anche detta Myatheiydan, con 8 terrazze concentriche in marmo bianco, fatta costruire nel 1816 dal re Bagyidaw , per la sua moglie prediletta, per finire con Amarapura, dove si trova l' U Bein, il ponte di tek più lungo al Mondo, ben 2 km e mezzo a palafitta, sul placido lago Taungthaman. Pensione completa. Pernottamento.
Giorno 10 - MANDALAY - INLE
Colazione. Trasferimento alla partenza. Volo di linea per Heho. Assistenza al arrivo. Visita alle splendide grotte Pindaya, disseminate da circa 15.630 statue di diverse dimensioni del Buddha, la piu antica risalente al 1773 e alcune delle quali di rara bellezza per non dire uniche testimoni di scuole artistiche e di iconografia ormai scomparse . La giornata prosegue ai laboratori artigianali dei ombrelli shan e dei papiri, che si trovano alle pendici delle grotte, lungo le alture di Padah ? lin. Pernottamento.
Giorno 11 - INLE
Colazione. Giornata di scoperta del lago Inle, ecosistema praticamente unico al Mondo, a circa 965 mslm e dal clima mite durante tutto l'anno, dove molte delle etnie pao, taungyo e intha qui convivono in grande armonia, fra villaggi a palafitta, orti galleggianti e splendidi paesaggi che attorniano lo specchio lacustre, solcato dai pescatori volanti, così chiamati per l'abitudine di remare con un piede solo, la loro piroga, quasi sospesi e in perfetto equilibrio. Fra le varie sorprese di questo luogo , si andrà alla scoperta del monastero Nga Pe Chaung, popolato da gatti venerati come le reincarnazioni dei vecchi abati, i borghi palaung di In Phaw Khone e Nampan con i laboratori artigianali di varie origini , fra cui quelli per la lavorazione della seta ricavata dalle fibre di loto e il suggestivo Indein, dove piu di mille stupa, risalenti al XIII sec. fanno capolino qua e la fra le alture di Ohak. Cena. Pernottamento.
Giorno 12 - INLE - YANGON
Colazione. Trasferimento alla partenza. Volo di linea per Yangon. Assistenza al arrivo. Mezza giornata di escursione alla graziosa cittadina del delta, Twante, gia dall'epoca vittoriana rinomata per la produzione del cotone e delle ceramiche rosa di fiume Oh-Bo ma anche per l'antichissimo tempio Shwesandaw, in stile mon ed eretto nel 1036 per custodire alcune reliquie del principe Siddharta. Sosta al monastero Thaddama Zawtikaryone , nella cittadina fluviale di Thalyin, centro educativo che garantisce la scolarizzazione a quasi 500 bambini dei villaggi più poveri del delta. Pernottamento.
Giorno 13 - YANGON - ITALIA
Colazione. Trasferimento alla partenza. Voli di linea per l'Italia. Pasti a bordo.
Giorno 14 - ITALIA
Arrivo e fine del viaggio

HOTEL SUGGERITI DA MUNDO ESCONDIDO 

 

Yangon     :  KANDAWGYI PALACE

Mandalay  :  AMAZING

Inle          :  MYANMAR TREASURE

 

LA QUOTA INCLUDE :

- Voli di linea

- Voli interni

- Tasse aeroportuali

- Tutti i trasferimenti

- Pernottamento con colazione nei villaggi

  e hotel come da programma

- Pasti come indicati

- Ingresso ai villaggi, monumenti e riserve naturali

- Guida in Inglese dal  2° al 6° giorno

- Guida in Italiano per il resto del programma

  dal arrivo a Mandalay

- Assicurazione medica e bagaglio

- Facchinaggio in arrivo e partenza

- Visto di ingresso

 

LA QUOTA NON INCLUDE :

- Assicurazione contro annullamento

- Spese personali e chiamate telefoniche

- Mance

- Estensioni su richiesta

- Pasti non indicati

 

ESTENSIONI SUGGERITE DA MUNDO ESCONDIDO

- 1.  Bagan   ( 3 G / 2 N  )

- 2.  Thalyin  ( 1 G  )

- 3.  Ngapali 

- 4.  Kinpun   (  2 G / 1 N  )

 

NOTIZIE SUL POPOLO DEI NAGA :

 

I Naga , etnia pigmea di radice indo-mongolica, divisi in piu di 73 gruppi tribali, celebrano l’Anno Nuovo e il raccolto ogni mese di gennaio . Vi partecipano più di 49 diversi clan che si distinguono tra loro per il costume tradizionale , l'idioma parlato, la ritualità e le diverse tatuature e vestiari. I villaggi sorgono sulle cime delle colline e spesso sono circondati da mura. Un elemento di distinzione tra le tribù è uno scialle che indica lo status sociale  oltre al gruppo di appartenenza. Naturalmente le tradizioni che permettevano il possesso di un certo tipo di stoffa, solo dopo il superamento di alcuni stadi della vita, si sono un po' allentate e oggi il rango è più difficile da identificare. L'85% degli appartenenti alle tribù oggi sono per lo più cristiani, seppur mantengono liturgie e tradizioni sciamaniche molto ben radicate e secolari, i restanti conservano li antichi culti animisti, in primis i discendenti dei clan kachari, antichi guerrieri eremiti. Si raccomanda la massima discrezione e rispetto delle loro tradizioni domestiche e della loro sacralità e gesti verso l'ospite , durante la permanenza nelle abitazioni dei villaggi.

 

 

PREVENTIVO

Richiedi il tuo preventivo personalizzato

VARIE
Ha bisogno del volo intercontinentale?    Si    No
Eventuale estensione al tour:
Guide:
Categoria di alloggio:
E' un viaggio di nozze?    Si    No
Dati anagrafica del richiedente:
NUMERO VIAGGIATORI
Adulti:
Infanti:
Bambini (2-7 anni):
Bambini (8-11 anni):
Bambini (12-16 anni):
 

* Approvo l'utilizzo dei dati personali in base al D. Lgs. 196 del 2003 il cui testo dichiaro di conoscere