Cosa vedere in Cina

blog-single-image

Cina: uno stato enorme, una cultura forte ed altra, un popolo tenace e tradizionale ma allo stesso tempo al passo con la modernità. Paese di contrasti, culla di una delle civiltà più antiche al mondo, tutta da scoprire. Un viaggio in oriente è per sempre.

Cosa vedere in un tour in Cina?

Città Proibita

Una città dentro la città: La Città Proibita, ora non più inaccessibile ma visitabile, è l’antica residenza dell’imperatore cinese. Non c’è luogo in Cina più ricco di testimonianze storiche e culturali della vita di corte: palazzi, padiglioni, porte d’ingresso monumentali, l’architettura orientale al culmine della bellezza. Si trova a Pechino (Beijing), e un tempo chiunque non autorizzato oltrepassasse la soglia era punito con un’esecuzione immediata. Ora è aperta al pubblico: divisa dalla città da un fossato, è costituita da spazi organizzati con mura divisorie, una prima grande divisione è costituita dall’asse nord-sud che taglia in due il complesso. La parte anteriore di quest’asse è costituita dallo spazio “pubblico” ovvero per le udienze dell’imperatore e per il governo, mentre la parte posteriore era la vera e propria residenza privata. Al centro si innalzano tre palazzi, su di una piattaforma rialzata di marmo bianco, che costituiscono il cuore della Città Proibita – il Palazzo dell’Armonia Suprema, il Palazzo dell’Armonia Perfetta e il Palazzo dell’Armonia Protetta. Il primo e più importante data XV secolo e veniva utilizzato per le cerimonie più importanti.

Fènghuáng

In uno scenario fluviale, si trova Fènghuáng, la “fenice”, una cittadina costituita da case in bilico su palafitte, antichi luoghi di culto diroccati, tempi e porte turrite e un dedalo di vie piene di botteghe tradizionali. Potrete passeggiarvi e immergervi nella cultura delle minoranze Miao e Tujia, visitando musei, scivolando in barca lungo il Fiume Tuó e acquistando un souvenir in una delle bancarelle che vendono abiti e gioielli artigianali, cibi e medicamenti. Da non perdere le antiche farmacie gestite ancora da una conduzione familiare.

Tempio sospeso di Xuankong

Abbarbicato sulla roccia, sopra ad un dirupo, il Tempio Sospeso è una delle viste più suggestive della Cina. Votato al culto buddhista, collegato da passerelle e corridoi, sorretto da lunghi pali di supporto, si trova nello Shanxi, vicino a Datong, a 75 metri di altezza sul monte.

Costruito più di 1500 anni fa, l’andamento della struttura segue quello della montagna ed è protetto dalle intemperie grazie alla prominente cima.

Grande Muraglia

Sicuramente la più famosa delle attrattive cinesi, la Grande Muraglia, una lunga costruzione che come un serpente si snoda tra la Cina settentrionale e la Mongolia. A tratti diroccata e sgretolata, a tratti restaurata, incarna i valori cinesi: laboriosità, diligenza, forza e avversione contro i possibili vicini invasori. L’inizio della costruzione data a oltre 2000 anni fa, utilizzando precedenti barriere difensive erette in muratura; si stima che per la realizzazione dell’opera ci siano voluti 10 anni e la manodopera di centinaia di migliaia di operai.

Si estende dalla provincia di Liáoníng fino al Xinjiang, passando dal deserto del Gobi. Nonostante i lunghi tratti continui e l’opinione diffusa che la Muraglia sia un nastro ininterrotto, in realtà alcuni tratti sono inframezzati da difese naturali come le montagne.

Le sezioni più visitate sono quelle di Badáling, Mùtiányù, Simatái e Jinshanling.

Esercito di Terracotta

Altra grande attrattiva, l’Esercito di Terracotta è una riproduzione in scala reale di un vero e proprio esercito, con uomini e animali, costruiti in terracotta. La straordinarietà dell’opera consiste nella meticolosa realizzazione di ogni singolo volto, personalizzato e diverso dagli altri. Questa importantissima scoperta, a lungo custodita nel mausoleo del primo imperatore e rinvenuta nel 1974, si trova nei dintorni di Xi’an, nella Cina centrale dello Shaanxi. Il grande esercito fu voluto dal primo imperatore che unificò la Cina, e che lo fece costruire in previsione, probabilmente, dell’aldilà.

Hong Kong

Non possono mancare in questa lista anche due delle città principali, tra cui Hong Kong. Sproporzionata e un po’ eccessiva, offre un’ottima gastronomia, una splendida escursione in traghetto sullo Star Ferry che attraversa il Victoria Harbour. Hong Kong è infatti divisa in quattro zone principali: Hong Kong Island, Kowloon, i New Territories e le isole esterne.  I New Territories sono sorprendentemente ammantati di colline verdi, montagne e foreste tropicali. Se in centro città i grattacieli vi stancano, potrete cambiare scenario inoltrandovi appena fuori dalla grande metropoli.

Shanghai

Emblematica della Cina moderna, fresce e giovane, è una città di azione e non meditazione. Importante punto d’accesso al fiume Yangzi, era già un importante porto prima del 1842, ma da quella data e dall’apertura di una concessione da parte degli inglesi, nacque la moderna Shanghai. Consigliamo una passeggiata nel Bund, lungo viale commerciale simbolo della vecchia Shanghai, una visita al Museo di Shanghai per ammirare l'arte ’radizionale, una tappa ai vecchi vicoli di Tianzifang e nella Città Vecchia.

Contattate Mundo Escondido per un preventivo di viaggio in Cina.

blog-single-image