Viaggio Bolivia. Consigli utili

blog-single-image

Uno dei Paesi più interessanti del Sud America, ricco di cultura e con lagune dai colori incredibili, deserti di sale, geysers, vulcani, storia e atmosfere coloniali. Non solo splendide lagune e immense saline, ma anche musei ed edifici storici aspettano i viaggiatori.

Il lago Titicaca, il Salar de Uyuni, le città coloniali di Potosì e Sucre sono solo alcune delle infinite possibilità offerte da questa nazione.

Lasciatevi impressionare dalla cucina boliviana, accompagnata dall’acquavite singani, dall’impronta indigena della sua cultura e da tutte le possibilità di trekking che il Paese offre, con itinerari differenziati lungo le strade degli incas, dalle Ande all’Amazzonia. Il trekking più noto è quello di 57 km di El Choro, che attraversa il Parque Nacional Cotopata e la Cordillera Real.

In questo articolo vi forniamo consigli utili per un viaggio Bolivia.

Bolivia quando andare

Da maggio a ottobre, durante la stagione secca, sono più facili i trekking in montagna, le camminate a piedi e in bicicletta. Durante il resto dell’anno le piogge rendono impervi e scivolosi i sentieri.

Bolivia cosa vedere

- Lagunas altiplanicas: specchi d’acqua di vari colori contornati dalle montagne e abitati dalla fauna locale;

- Salar de Uyuni: immense distese di sale e geyser che tolgono il fiato;

- Isla del Sol: considerata la culla della civiltà andina, sul lago Titikaka;

- La Paz: piena di mercati che inebriano con colori e odori, dove si sente parlare in quechua e aymará ma anche spagnolo, inglese e tedesco;

- Sucre: detta la “città bianca”, una roccaforte intellettuale piena di edifici storici, musei, e una celebre vita notturna.

Fuso orario Bolivia

-5h rispetto all’Italia; -6h quando in Italia vige l'ora legale.

Clima

La situazione climatica è molto varia: in inverno (maggio – ottobre), sull’altopiano andino il clima è secco, mentre in estate (novembre – aprile) c’è la stagione delle piogge. Nelle zone amazzoniche, il caldo umido è costante tutto l'anno.

Sulle alture si registra una forte escursione termica tra il giorno e la notte mentre tra ottobre ed aprile sono frequenti le piogge che possono causare inondazioni, cui spesso fanno seguito periodi di siccità.

Moneta boliviana

La moneta è il Boliviano (BOB).

Pagamenti

I pagamenti avvengono per lo più in contanti, i dollari USA vengono preferiti agli euro; bancomat e carte di credito sono usati nelle città più grandi.

Lingua

Le lingue ufficiali sono lo spagnolo e quelle relative alle 36 nazionalità originarie; tra queste ultime le più diffuse sono l’aymará ed il quechua.

Elettricità

Tensione: 220/230 V , Frequenza: 50 Hz. Eccezioni sono La Paz e Viacha con prese di 115 V. Vengono utilizzate prese elettriche di tipo A e C.

Visto

Non è necessario per i turisti italiani, ai quali viene rilasciato un permesso turistico di 30 giorni all'arrivo in Bolivia. Il passaporto deve però avere una validità residua di almeno sei mesi.

Contattate Mundo Escondido per un preventivo di viaggio in Bolivia.

blog-single-image